english version

30/07/09

Stanno arrivando?

Macche' sono gia' qui!
A parte gli scherzi, molti sono gli avvistamenti in Italia in questi giorni, Torino, Liguria, Avellino, Toscana....
Ecco un altro video filmato da un geometra di Montella, le sue foto e i suoi video sono in osservazione e studio in mano alle autorita'.

Ufo a Torino, di nuovo!

Su youTube sono stati caricati tre video amatoriali registrati sabato e domenica scorsa, dove si possono vedere diverse sfere sorvolare Torino.
Come qualche mese fa anche adesso a Torino sono aumentate le segnalazioni di oggetti strani in formazione osservate nel cielo notturno di Superga, per gli ufologi c'e' molto materiale da analizzare, gli scettici affermano invece che si tratta di video falsificati oppure di esperimenti militari....
Meglio osservare il video e farsi una propria sana opinione

27/07/09

Narni

Un' esperienza indimenticabile:


Secondo me la magia esiste.
secondo me le coincidenze non sono solo fatti casuali.
Secondo me esistono luoghi dove il passato, celato allo sguardo, urla la sua presenza. Urla e chiama chi puro nella propria limpida sensibilita' e' pronto a rispondere.
Un tempo qualcosa accadde sotto Narni. Gli abitanti pero' non sapevano di camminare sopra una piccola parte di questi paese medievale nascosta da sterpaglie e abbandonata. Solo un anziano signore, coltivatore amatoriale sapeva che dietro al buco sul muro di fronte alle sua capanne artigianali vi era qualcosa di ignoto.
Non erano ancora gli anni ottanta quando sei ragazzi decisero di fondare un gruppo di escursionisti " cattolici" e si appoggiarono ad una stanza gentilmente concessa del parroco di Narni del 1977.
Il capo del gruppo era il piu' grande, adolescente e entusiasta di provare a seguire il suo sogno di diventare un giorno speleologo, pero' per esserlo appieno dovevano prima o poi calarsi da un' altezza rilevante, altrimenti come potevano chiamarsi esploratori?
Cosi' un pomeriggio i ragazzi si diedero appuntamento presso i giardini di S. Bernardo dove una ringhiera sufficientemente solida poteva essere usata per la loro corda. Il salto era di dieci metri. Dovevano solo calarsi per superare un esame con loro stessi.
Roberto Nini si calo' per primo. Riusci' nella sua impresa anche se mise i piedi dentro l' insalata del signore anziano coltivatore amatoriale.
Naturalmente gli altri lo seguirono e il vecchietto si adiro' non poco nel vedere l' insalata ridotta a brandelli.
Loro si scusarono dicendo che stavano facendo un' ispezione di speleologia, ma l' anziano non capendo che cosa fosse quella diavoleria volle sentirsi dire che quei ragazzi amavano andare sotto terra. Ne rimase sbigottito, sotto terra ci vanno i morti e i vivi devo stare all' aria aperta, ma se proprio avevano quel desiderio potevano comunque striscere in quel piccolo buco che da tempo lo incuriosiva.
I ragazzi si entusiasmarono. Inutile dire che non li fermarono nemmeno le spine delle piante arrampicanti che avevano quasi inghittito il buco.
Entrarono.
Davanti a loro illuminato da una torcia elettrica videre un affresco.
Un angelo con una sfera in mano.
Un angelo.
Che diamine era stata quella stanza?


Armati di torcia elettrica spostarono la luce e illuminarono un' abside.
Avevano appena scoperto una chiesa sotterranea.
Con il passare del tempo scoprirono altre porte, un corridoio e alla fine una piccola stanzetta piena zeppa di graffiti di natura enigmatica. Sembrano affreschi ermetici dipinti in rosso.
IL PARATISO SANTO-SOFIZIO OVA-SOFIZIO.... Sofizio?
S. Ofizio.
Quei ragazzi adolescenti hanno fatto una scoperta sensazionale, a Narni nel passato vi era stata l' inquisizione, e pure una prigione angusta piccola con una misera finestra in alto per dar quel poco di luce diurna che basta a un detenuto condannato a morte.
Passano gli anni, e la passione di Roberto Nini per la sua Narni sotterranea si espande a macchia d' olio, la sua unica ragione e' scoprire che fine abbia fatto il detenuto numero uno della cella, colui che ha scritto tutti quei graffiti ermetici, fatti si simboli, disegni apparentemente senza senso e numeri.
GIUSEPPE ANDREA LOMBARDINI. anno 1759.
Di lui rimangono dei graffiti che stringono il cuore. Entrare nella sua cella e' un' esperienza unica. Si percepiscono delle energie intense in quelle stanze, si respira la sofferenza e la claustrofobia, quasi si ascolta il pianto di un uomo contretto a vivere in pochi metri, un uomo intelligente che ha infastidito la s. Inquisizione, un uomo che ha aspettato in compagnia della fede di essere liberato... e poi di lui nessuna traccia.
Tuttora a Narni continuano a scavare, esiste un' altra parte di muro che deve venire alla luce, un muro con una scritta importante, il nodo della matassa.
L' autore del libro che mi ha permesso di penetrare al meglio questa storia e' proprio quel ragazzino che e' finito in un cespo d' insalata nel 1979.
Roberto Nini ha saputo appassionarci alla sua storia. Tenevo molto che fosse lui a farci da guida, perche' e' sicuramente avvolto da un' alone energetico che solo poche persone hanno.
Sta continuando a studiare questo antico caso, ha seguito le orme di questo detenuto dal Vaticano a Dublino, da Roma a Firenze, con un unico scopo quello di scoprire chi fosse e che fine avesse fatto Giuseppe Andrea Lombardini.



Tratto dal meraviglioso libro

"Alla ricerca della verita'"
Roberto Nini

Vi consiglio di andare in Umbria e di vedere con i vostri occhi quanto di grande hanno scoperto poco persone mosse da passione e innata tenacia.

Per quanto riguarda me, non vedo l' ora di andare a vedere le nuove scoperte!!!!
Ah, se potete, leggete il libro, non ve ne pentirete affatto!

LINK UTILI:

http://www.narnisotterranea.it/


Ho perso la battaglia


Questa volta hanno vinto loro. Le vibrazioni.

Sono state cosi' forti che sono stata addirittura male, mi alzavo e mi abbassavo e alla fine ho detto basta e sono uscita.

Premessa non e' stata un' esperienza particolarmente coerente per cui credo di essere entrata in un sogno lucido.

Stavo in una stanza e davanti a me c'era un monitor. Una ragazza dai lunghi capelli rossi si e' voltata, stava vedendo lo schermo assieme ad una signora dai capelli neri.

Quando mi ha vista si e' alzata velocemente e mi e' corsa ad abbracciare, un abbraccio forte e amichevole, avevo la sensazione di conoscerla ma dentro di me mi domandavo chi fosse. Anche la signora dai capelli neri si e' voltata e mi ha salutata con un gran sorriso assomigliava a Marcpoelion, ma era silenziosa. Alla sinistra di questa signora un uomo dall' aspetto orientale e uno alto e forte che mi ha subito preso per mano.

Gli ho chiesto il senso di questo viaggio ma non ha risposto direttamente a questa domanda, si e' solo limitato a fluttuarmi davanti sorridente e mi ha chiesto perche' mai dovevamo perderci una simile sensazione.

Non ricordo molto altro, mi ha chiesto di dare un' occhiata alla mia casa e io ho acconsentito e abbiamo giocato a chi arriva per primo in cucina, siamo giunti assieme praticamente. Poi il signore dall' aspetto orientale mi ha detto che ha sentito gridare e che probabilmente sarei dovuta rientrare velocemente. Cosi' ho fatto, che fatica riaprire gli occhi.

Sono entrata nuovamente sotto effetto vibratorio e a occhi aperti ma sapevo di dormire ho visto accanto a me una bambina, molto magra ma anche veramente graziosa, le ho chiesto il nome e mi ha risposto: Matilde.

" che ci fai qui?"

" Sono con mamma" e mi ha indicato la porta, la' ho visto una signora scura di pelle che mi ha sorriso.

Mi sono svegliata nuovamente, faticavo a prendere coscienza. Un attimo prima di svegliarmi definitivamente....


Una cosa mi ha inquietata particolarmente. Ho visto una luce gialla-arancione

e quella che sembrava una bara si e' formata davanti ai miei occhi, dentro vi era un uomo.

Non sono riuscita a vedere chi fosse ne' che aspetto avesse mi e' bastata solo questa informazione per entrare in piena paranoia. Non ho per niente delle belle sensazioni addosso!

26/07/09

Luce nella notte

Forse un bolide.
Venerdi' sera non riuscivo a dormire cosi' ho sfidato le zanzare con una buona lozione naturale spalmata ovunque e mi sono messa a osservare il cielo. Erano le 2 di notte.Un bellissimo silenzio interrotto solo da suoni di animali notturni. Il cielo era limpido e invaso da stelle luminose. Alcune stelle hanno riflessi rossi, altri verdi, altri blu, infine azzurri.Dopo pochi minuti il cielo si e' illuminato e una grossa sfera bianca e luminescente lo ha solcato da sud a nord e mi ha lasciata senza fiato. La sua traettoria era orizzontale; inizialmente la sfera era grande poi e' andata sfumando lasciando una scia luminosa di fuoco dietro.E anche questa volta non sono andata a dormire delusa!
Stella cadente, meteorite o bolide... ma se fosse stato altro?

18/07/09

Altra esperienza

Mi sto rendendo conto che questo blog si sta concentrando sempre di piu' sui viaggi astrali e sui miei assurdi sogni.
Dopo essermi vista dormire questa mattina all' alba mi sono osservata anche da lontano. Stavo sognando delle cose assolutamente astruse, avevo ospiti in casa, aspettavo altre persone quando d' un tratto mi sono accorta di sognare. Si e' bloccato tutto. E' sparito qullo che stavo immaginando, ero in piedi nella mia sala appena illuminata, consapevole di stare li' e di aver interroto il sogno. Sono scivolata verso la mia camera da letto e mi sono guardata. Mi facevo tenerezza, che strano modo di vedere il proprio corpo e di non aver moltissima voglia di condividerlo! Eppure avevo il desiderio di porre fine a quelle sensazioni, e mi sono sdraiata sopra di me, sperando di fare presto ad entrare, e invece non mi riusciva allinearmi! Panico.
Un secondo dopo mi sono sentita attratta dentro, come da una forza gravitazionale e immediatamente sono saltata con il corpo "intero" dal letto.
Stimolando la mente a certe esperienze forse sono riuscita a comandare i miei sogni fino a farli divenire dei viaggi, seppur brevi, dentro la mia coscienza....

14/07/09

Il mio doppio


Ogni volta che ho avuto la sensazione di girovagare spesso dal viaggio astrale sono entrata in un sogno lucido e viceversa, senza essere padrona del mio corpo ( e dei miei istinti).

Mi capita di sentirmi coma una bambina in un parco giochi, voglio fare tutto, vedere tutto, provare tutto senza godermi molto niente.

Domenica ho fatto un sonnellino ( un quarto d'ora per la precisione). Ero sfinita, stanchissima, e alla prima vibrazione mi sono subito destata, volevo soltanto dormire. Ad un tratto pero' ho sentito del movimento attorno a me e ho capito che non potevo trattenermi oltre, anzi avrei dovuto svegliarmi velocemente ma non riuscivo ad aprire gli occhi. Ho provato a sollevarmi e ce l' ho fatta. Poi sono riuscita anche ad aprire gli occhi ed eccomi li', bella addormentata abbracciata al mio cuscino. Ho visto le mie braccia, la mia testa e gli occhi chiusi. Mi sono seduta. Ero doppia. Solo che non avevo voglia di continuare questa esperienza perche' non stavo nemmeno del tutto bene ( febbre) e non volevo avere delle vibrazioni basse... ormai so che mi succede se non sono al top.

Cosi mi sono sdraiata facendo attenzione a rimettere le mani dove erano e la testa sul cuscino, che bella sensazione, ho sorriso, all' inizio il ricongiungimento non e' stato fluido, mi sentivo come una pallina in movimento. Dopo qualcosa mi ha agganciata definitivamente. Con le orecchie quasi mi sarei aspettata un Click di congiunzione, ma non c'e' stato . Le orecchie si sono di nuovo aperte al consueto fischio, e gli occhi finalmente si sono aperti. Ho controllato ingenuamente che tutto fosse al suo posto, e mi sono messa a ridere da sola!

Utile Sensibilita'


Scrivo il mio segreto.

Sono stata un 'ottima studentessa, studiavo molto perche' mi piaceva, e non impiegavo molto tempo a memorizzare. Un 'ottima memoria... e un tocco di magia!


Il giorno prima " sentivo" dentro di me se il giorno dopo sarei stata interrogata, e questo e' proprio un bel vantaggio. Mi preparavo ancora meglio. SPesso sentivo se avrei subito un compito a sorpresa o un' interrogazione, e se era un problema di tutta la classe, la mattina avvertivo piu' alunni possibili.


Fortunatamente percepivo anche le cose belle, un proff che non si sarebbe presentato, la scuola chiusa per qualche problema interno, sciopero di classe ecc. In quel caso il promeriggio precedente l' evento me ne stavo in totale relax. Mi e' servito molto. Le mia amiche, le piu' strette erano abituate a chiedermi che cosa mi " sentissi" per la giornata. Alla fine e' diventato un divertente gioco.




Adesso pero' questa sensibilita' non e' piu' presente come una volta. Fortuna che la vita e' un po' routinaria per cui non mi devo aspettare troppe sorprese per i giorni a venire. Esistono pero' delle sensazioni che non mi abbandonano mai. Riguardano i miei cari. Se stanno bene sono tranquilla. Ma se capita qualcosa ecco che improvvisamente e senza preavvito mi salta in mente la persona in merito e assieme al pensiero della stessa sento un dolore interno difficile da descrivere. Un stretta al cuore e una morsa allo stomaco. Mi impedisce di proseguire di fare quello che sto facendo. L' ultima volta stavo guidando. Mi sono fermata improvvisamente allo stop ( ho proprio inchiodato per la gioia di chi mi stava dietro). Mi hanno sorpassata. Ero sconvolta.


Preferirei sentire l' emozione per un compito a sorpresa piuttosto che simili sensazioni.... E chi le prova sa che cosa intendo.


08/07/09

Qualcosa su cui riflettere



Esiste un posto nella nostra mente dove la realta' e la fantasia forse hanno un punto di contatto.
Ultimamente non ho scritto molto. Eppure di cose ne sono successe molte. Mi ritengo passiva. Lascio che le cose accadano, e le affronto volta volta con una calma addirittura eccessiva. Ma funziona.
L' ultima inquetante uscita non e' niente in confronto a quello che mi e' successo in questo mese. Le vibrazioni sono all' ordine del giorno, mi basta rilassarmi un po' e attendere l' ora di dormire per percepirne una dietro l' altra.
In una notte ne ho avute tre e tutte e tre le volte mi e' capitato qualcosa di assurdo.
E' tutta fantasia, immaginazione.... eppure....
Qualche giorno fa stavo per addormentarmi quando e' subentrata una fortissima paralisi il mio corpo e' stato scosso da profonde vibrazioni, sentivo un rumore assordante nelle orecchie e poi il niente. Stavo in piedi davanti al letto con un bambino neonato nudo aggrappato al mio braccio destro. Mi guardava e rideva. Aveva il viso di un adulto. Ho pensato che dovevo rientrare e mi sono sollevata nel ritrovare i miei occhi dentro il corpo.
Non e' passato nemmeno un secondo che ero di nuovo fuori dal corpo, davanti la porta di camera c'era un uomo, mi sono spaventata ma lui senza parlare con la bocca mi ha fatto sentire dentro di me che era reale, che voleva parlarmi,
Devo fare delle ricerche nel passato, mi ha detto che viveva nl 1856 e che era un prete. La mia antica casa ha visto cambiare la sua storia nell' arco di 600 anni, e' stata, una fattoria, una sacrestia, una posta fino a che nel 1900 e' passata ad abitazione. Ha proseguito dicendomi che conosceva bene la nonna della mia bisnonna e che le era molto grato. Ho nome e cognome. Purtroppo mi sono trovata nel mio corpo troppo presto. Ultimamente non sono molto energica, questo caldo mi fa stramazzare e la mancanza di energia incide molto sulla lucidita' di questi eventi.
Non avevo ancora digerito questa storia che appena addormentata mi sono trovata in un sogno lucido strano, non credo fosse un' uscita anche se la limpidezza degli eventi e la mia consapevolezza della situazione non era proprio da sogno. Stavo andando in Romania. Almeno cosi' mi hanno detto un uomo e una donna sorridenti su questo treno da turismo rosso scoperto. Mi sono trovata in una piazza bellissima con una chiesa con cupole " arabeggianti".
Mi e' venuto un colpo quando ho scoperto che in Romania le chiese sono veramente costruite cosi'. Non so che cosa pensare. Aspetto di poterne parlare con qualcuno che se ne intende piu' di me....
Vorrei tanto tornare indietro e domandare a quel parroco perche' avesse scelto me per parlare... e che cosa avrei dovuto fare per lui.
Spero di trovare sue notizie...sempre se tutto non sia stata solo immaginazione....
Loading...

La natura siamo noi

La natura siamo noi
proteggiamola

Acqua come fonte di vita

Acqua come fonte di vita
..non mi sprecare..

Banner piuma

Create your own banner at mybannermaker.com!

link banner sesto senso

Create your own banner at mybannermaker.com!

orb molto bello

Cerca nel blog