english version

02/01/11

Un film astrale






Ieri sera ho visto Alice in the wonderland di Tim Burton. La visione di questo film mi ha fatto venire in mente le mie esperienze in astrale cosi' voglio scrivere qualcosa che possa risultare utile a chi si sta avvicinando ad uscire in astrale.

La caduta.

Quando si entra in astrale molti dicono che si sentono cadere sotto il letto, come spesso accade a me, oppure tirare verso l' alto. Alice finisce in un buco, un tunnel dove sbatte contro mille oggetti e cade malamente ma non si fa assolutamente male.

La modificazione del suo stato fisico.

In quel mondo e' possibile, lei lo ottiene masticando o bevendo sostanze nauseabonde, in astrale basta pensare per ottenere quello che si vuole.
Naturalmente Alice permane solida per tutto il film. Ma tra i personaggi quello che piu' mi ha ricordato la forma degli esseri che si possono incontrare e' stato lo stregatto.


Il suo modo evanescente di muoversi, di apparire nei momenti meno impensabili di ruotare la testa. E' stato fatto molto bene.

I colori

I colori del film sono stati fatti molto bene, luminosi e molto accesi, in astrale i colori si muovono, anche loro hanno vita.

La battaglia

La scena della battaglia finale con il drago ( mi sfugge il nome) mi ha ricordato quando ho dovuto affrontare l' ombra. Superare le proprie paure per affrontare il proprio mostro assegnato, solo cosi' di ottiene il pass per andare " Oltre".


Eliminare il male per farsi forte, modificare la propria consapevolezza di riuscirci per permettere alle belle energie positive di irradiare nel nostro successivo viaggio.
Alice esce da quel mondo piu' forte, ha capito quello che vuole e non ha piu' paura delle persone. Ha capito che la forza e' dentro di se' e non perde niente nell' essere se stessa!

Ripetitivita'

La nuova Alice ha compreso che anche da piccola aveva fatto un' esperienza simile e solo cosi' ha capito che quello non e' un sogno normale, lei era in grado di affrontare con coraggio un' esperienza difficile, ma non aveva ancora capito di averne le potenzialita'.

Il cappellaio matto


Ogni persona Ha la sua guida spirituale, Alice si e' trovata un cappellaio matto, ma molto sensibile! Io mi sono trovata una gitana colorata e una scimmietta mutaforma. Entrambi un po' diversi rispetto ai nostri canoni di normalita'. Entrambi pero' insostituibili. COn loro si crea un bel legame, forte e non si vede l' ora di poterli nuovamente incontrare. Purtroppo per quanto mi riguarda non mi e' successo ancora.

L' ombra

E' il drago e il suo esercito con tanto della strega Rossa. Quel colore non e' un caso. Per quanto mi riguarda quando in astrale vedo del rosso attorno alle persone capisco che il loro stato d' animo non e' al top.

Il ritorno

Alice riesce a tornare grazie al sangue di drago. E' una sua scelta bere, potrebbe anche rimanere. Benche' sia felice e stia bene riconosce che e' una pazzia rimanere in quel mondo, decide di tornare indietro per continuare la sua missione terrena. Beve, ed esce dal buco. Torna in superficie in un baleno. E' stanca, stordita e sporca ma ha riguadagnato la sua " MOLTEZZA"

Che bel film
Se volete aggiungere dei particolari che mi sono sfuggiti aspetto i vostri commenti!!!



Buon anno a tutti!!!

Nessun commento:

Loading...

La natura siamo noi

La natura siamo noi
proteggiamola

Acqua come fonte di vita

Acqua come fonte di vita
..non mi sprecare..

Banner piuma

Create your own banner at mybannermaker.com!

link banner sesto senso

Create your own banner at mybannermaker.com!

orb molto bello

Cerca nel blog